Imparare il tedesco alla Volkshochschule

I turisti possono cavarsela con l’inglese, qui lo parlano quasi tutti, ma per vivere a Berlino bisogna prima o poi fare i conti con il tedesco, una lingua molto complessa, ed è difficile se non impossibile impararlo senza un adeguato corso di lingua.
Sparse per tutta la città ci sono tantissime scuole private, molto pubblicizzate ovunque (sui mezzi pubblici, su enormi cartelloni, su moltissimi blog), ma se non si sceglie quello giusto spesso la qualità risulta scarsa nonostante siano molto costosi.
Quella che vi descriviamo è invece la scuola pubblica di Berlino per adulti, la Volkshochschule (VHS), che organizza anche moltissimi corsi di formazione che variano dai corsi di lingua (tedesca, inglese, spagnolo ecc) design, arte, informatica, cucina, teatro e tanti altri.
Le scuole si trovano in ogni distretto e quartiere (spesso alcuni uffici sono nel Rathaus) quindi troverete sicuramente una sede vicino casa, ma potete comunque frequentare qualsiasi scuole desideriate senza vincoli di zona.
Come tutti i corsi, spesso la qualità dipende dal docente, è bene quindi sentire i consigli di chi ha già frequentato la scuola, spesso la più consigliata è quella di Charlottenburg (la City West VHS) ma ci sono ottimi insegnati ovunque.
Ci sono molti corsi differenti, dal livello A1 al C2 (i livelli sono suddivisi in due corsi) alcuni dedicati per chi vuole migliorare la grammatica, la conversazione o per chi inizia da zero. La loro durata varia in base al corso che si sceglie, ad esempio i corsi intensivi durano 5 settimane e le lezioni si svolgono 4 giorni a settimana per 4 ore al giorno con un massimo di 20 persone a classe.
Nonostante ci siano tantissimi corsi, che iniziano quasi ogni mese, e con orari differenti durante il giorno (mattina, pomeriggio o sera), questi sono quasi sempre pieni e spesso è consigliabile prenotarsi con largo anticipo e controllare tutte le sedi. Una volta scelto il corso la prenotazione è facilissima, basta andare agli uffici della VHS negli orari stabiliti e chiedere al personale che parla inglese e spesso molte altre lingue tra cui se si è fortunati l’italiano.
La VHS è probabilmente anche la scuola più economica in città. Per quanto riguarda i corsi dell’anno 2012-2013 i costi sono di 150€ a corso, ma si possono ottenere varie agevolazioni fino ad arrivare a seguire i corsi gratuitamente. Ad esempio anche gli italiani possono fare la richiesta per gli Integrationkurs, che vanno dal livello A1.1 al B1.2 più un corso di orientamento finale. In questo modo avrete lo sconto di 30€ (pagando quindi 120€ a corso) e, se superate l’esame finale al livello B1.2, vi rimborsano il 50% di quello che avete speso. Fino a poco tempo fa per iscriversi agli Integrationkurs si doveva avere obbligatoriamente il foglio di immigrazione fatto fare dall’ufficio apposito, ma ora è possibile fare semplicemente la richiesta alla VHS. Bisogna portare un documento e l’Anmeldung (la registrazione anagrafica), per dimostrare che non siete semplici turisti ma vivete a Berlino. Dopo aver compilato tutti i moduli per la richiesta dovete sostenere un piccolo test scritto e orale per capire da quale corso partire, ovviamente se volete partire dal livello A1.1 potete lasciare tutto in bianco. Il contributo si paga direttamente cassa all’interno della scuola in contanti o con EC Karte.
L’ambiente nella scuola è sempre molto vivace e amichevole, le scuole sono frequentatissime dai berlinesi che si specializzano nei vari settori e dai nuovi berlinesi che vogliono imparare la lingua. Le classi molto eterogenee, frequentate da persone provenienti da tutto il mondo, favoriscono l’apprendimento, la socialità e la conoscenza di numerose culture.

Questo è il sito internet del comune di Berlino con l’area dedicata alla Volkshochschule, dove potete trovare tutte le sedi e gli orari:
http://www.berlin.de/vhs/struktur/index.html

A questo indirizzo potete trovare il formulario (Anmeldeformular) da compilare per iscriversi ai corsi:
http://www.berlin.de/vhs/service/downloads/index.html
Prestate attenzione al fatto che per iscriversi tramite posta o fax occorre un conto bancario tedesco per autorizzarli a prelevare la cifra del costo di iscrizione e che se nel tempo che ci impiega la lettera ad arrivare i posti liberi siano terminati si viene inseriti nella lista dei richiedenti.

Se avete esperienze nella VHS scriveteci e commentate l’articolo, anche per dare pareri e nuovi consigli a chi volesse iscriversi, ad esempio per corsi e scuole consigliate o da evitare.

10 thoughts on “Imparare il tedesco alla Volkshochschule

  1. Ho superato il b1 con bei voti.. Cosa devo compilare per ricevere indietro il 50% dei soldi che ho pagato. Necessito di informazioni . Grazie

    • Ciao, dopo aver superato l’esame di lingua B1 e frequentato e superato l’esame del corso di orientamento (Orientierungskurs – Test Leben in Deutschland) devi andare in segreteria e chiedere il modulo per riavere il 50% del costo dei corsi che hai pagato con l’agevolazione. Dovrai indicare il tuo IBAN e riceverai la somma direttamente sul tuo conto. Ti comunicheranno in oltre le tempistiche affinchè questo avvenga.

  2. sono una ragazza italiana..per iscrivermi alla vhs..(scuola popolare) anche senza agevolazoni e quindi prenotare il posto anche dall’italia cosa devo fare??grazie

  3. CIAO RAGAZZI, VORREI FARE UN CORSO A BERLINO PER IMPARARE IL TEDESCCO, E PENSAVO AI CORSI DELLA VHS….MI CONFERMATECHE PER ISCRIVERMI NON DEVO AVERE LA RESIDENZA A BERLINO?? VOREEI FARE UN CORSO DI 5 SETTIMANE E POI TORNARE…
    GRAZIE MILLE

  4. Nell’articolo dite che per iscriversi all’Integrationkurs non serve più il documento (Freizügigkeitsbescheinigung) fatto rilasciare dall’ufficio apposito (Ausländerbehörde) e che si può andare direttamente alla VHS, ma per ottenere l’Anmeldung (registrazione anagrafica) non serve andare al comune? Chiedo questo perché una persona mi ha sconsigliato caldamente di andare direttamente al comune a registrarmi( “Nooo! Non lo fare! Se ti registri al comune parte in automatico una serie di accertamenti per giustificare la tua presenza sul territorio, tipo lavoro, disponibilità economiche ecc e non ne esci più”) : solo dopo che ti sei iscritto all’Integrationskurs della VHS, e ti hanno rilasciato il relativo documento, puoi andare a registrarti al comune: sono io che non ho capito nulla oppure lui si è spiegato male? Aiutatemi! Bitte

    • Buongiorno,
      se vuoi iscriverti alla VHS puoi farlo anche senza l’Anmeldung pagando 150€ a corso. Se vuoi pagare 120€ ed avere poi il 50% indietro alla fine del corso (a condizione che se superi l’esame DTZ e di orientamento, e non ci impieghi più di 2 anni) devi dimostrare di non essere turista o temporaneamente a Berlino. Per farlo devi essere registrato al comune ed avere l’Anmeldung, ed ovviamente devi andare al comune per farlo (vedi articolo), meglio se fatto un pò di tempo prima e non il giorno stesso dell’iscrizione alla VHS.
      Se paghi 150€ o utilizzi la formula dell’Integrationkurs, seguirai lo stesso corso. Devi quindi scegliere tu che tipo di formula utilizzare.
      Per quanto riguarda l’Anmeldung, ti consiglio di leggerti l’articolo che ti ho linkato prima, ci sono moltissimi vantaggi a farlo e secondo noi nessuno svantaggio. Per registrarti in molti posti potrebbero chiedertelo. Se vuoi lavorare in regola ad esempio dovrai andare al Finanzamt, e dovrai per forza avere l’Anmeldung. Ma il meccanismo dei controlli che si mette in moto, descritto dal tuo amico, credo sia esagerato. I controlli li avrai ad esempio se ti iscrivi al Finanzamt per aprire una partita iva, perché dovrai fare la denuncia dei redditi, o dopo che hai un contratto di lavoro, ma sono i normali controlli sull’evasione fiscale. Noi non abbiamo ancora mai avuto controlli ed anche se arrivassero non avremmo problemi visto che facciamo tutto regolarmente.
      Al massimo, solo avendo l’Anmeldung, potrà arrivarti a casa la tassa equivalente al nostro canone televisivo, da pagare una per ogni appartamento, quindi se abiti insieme ad altri dovrà pagarla solo una persona e potete dividere le spese, o se hai un contratto di affitto temporaneo con tutte le spese incluse sarà il proprietario a pagarla.
      Più cose da fare ci saranno se ti iscrivi all’AIRE, cambiando quindi residenza per lo stato italiano, ma questa è un altra storia, dovrai farlo solo dopo un anno e se ci resti fisso e non temporaneamente.
      Spero di essere stato chiaro.
      Buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.